Napoli si piega ai violenti e nega la sala a Salvini. Matteo replica: “Vado lo stesso” (video)

A poche ore dall’evento, dopo le intimidazioni e le minacce dei centri sociali, è stata negata la disponibilità della mostra d’Oltremare dove sabato alle 17 si sarebbe dovuta tenere la manifestazione di Matteo Salvini. Ma il leader della Lega  ha ribadito la sua presenza nel capoluogo campano. «A Napoli non esiste Stato, ma io ci sarò lo stesso».

Organizzatori spaventati dai centri sociali contro Salvini

Le prime avvisaglie del clima teso si erano avute in mattinata. Attivisti di movimenti e centri sociali ha occupato la sala del Palacongressi della Mostra d’Oltremare. I manifestanti hanno esposto cartelli e striscioni, con scritte come “Salvini razzista e antimeridionale, Napoli non ti vuole” e un ironico “foglio di via da Napoli” per il leader della Lega.

“Daremo indietro a Salvini la caparra da diecimila euro”

La decisione è stata presa al termine di una riunione in Prefettura convocata proprio a seguito dell’occupazione del Palacongressi da parte degli attivisti dei centri sociali. A renderlanota Donatella Chiodo e Gennaro Oliviero, presidente e consigliere delegato di Mostra d’Oltremare. I due hanno annunciato che è stato rescisso il contratto con gli organizzatori della manifestazione: «Restituiremo quanto ci hanno dato, oltre 10mila euro, il costo per un’iniziativa di questo tipo».

Salvini: “Pazzesco, a Napoli comandano i centri sociali”

«Pazzesco. A Napoli non comanda lo Stato, ma i centri sociali? Vogliono impedirmi di fare un incontro pubblico, con migliaia di persone già prenotate, costringendo la Fiera a disdire il contratto». Lo scrive il leader della Lega Nord, Matteo Salvini, commentando la rescissione del contratto da parte del Palacongressi della Mostra d’Oltremare, dove è annunciato l’evento.

salvini-centri-sociali

Salvini: “Ora il problema di Napoli è la Lega non la Camorra”

«Il problema di Napoli sono i Leghisti, non clandestini e camorristi? Sindaco, questore, prefetto e governo, non dite niente? – domanda il leader del Carroccio – Intellettuali, buonisti, democratici e pacifisti, non dite niente? Domani a Napoli ci sarò, come previsto, alle 17 alla Mostra d’Oltremare. La Libertà prima di tutto. Vi aspetto, con il sorriso», conclude Salvini.

Minniti al prefetto: «Garantire a Salvini il diritto di manifestare»

È intervenuto anche il ministro dell’Interno Marco Minniti ha dato “precise disposizioni al Prefetto di Napoli perché sia assicurato il diritto costituzionalmente garantito dell’onorevole Salvini a  tenere la manifestazione programmata domani nel capoluogo campano”.