Monza, la candidata grillina si ritira. Era stata scelta con soli 20 voti

Doride Falduto ha rimesso la sua disponibilità a candidato sindaco di Monza, per sopraggiunti impegni personali”. L’annuncio è apparso sulla pagina Facebook del Movimento 5 Stelle Monza. Doride Falduto con sole 20 preferenze aveva vinto le comunarie online indette dal M5S pochi giorni fa per scegliere il candidato alla carica di primo cittadino della città lombarda, superando gli avversari per una manciata di voti: appena 3 in più di Giovanni Danilo Sindoni, fermo a 17. E potrebbe essere proprio lui a questo punto ad essere scelto come candidato sindaco. Michele Del Carlo, ultimo classificato, aveva raccolto una sola preferenza.

Subito all’attacco i parlamentari Pd. Ernesto Carbone avanza il sospetto: non è che “come già accaduto a Bologna, il buon Grillo ha provveduto a ‘convincere’ la candidata al rientro ai box perché non rispondeva ai canoni del movimento? Per i 5 stelle la partecipazione democratica resta ancora un terreno tabù”. 

Rincara la dose il senatore Pd Stefano Esposito: “Sarà la vicinanza dell’autodromo ma un così repentino rientro ai box della politica raramente si era visto. A bene ricordarsi l’altro precedente è sempre in casa dei 5 Stelle ma a Bologna. Doride Falduto, che ritira alla velocità della luce la sua candidatura a sindaco di Monza, è la dimostrazione dell’assoluta mancanza di credibilità e democrazia nei metodi di selezione della classe politica dei grillini”.