Migranti, passa la fiducia al Senato. FI: «Altro che svolta, è la catastrofe»

Il Senato vota la fiducia (145 favorevoli, 107 i contrari e 1 astenuto) posta dal governo sul decreto che contrasta l’immigrazione clandestina ma la maggioranza si loda e s’imbroda per il sì definitivo (375 i voti favorevoli) della Camera alla legge che fissa garanzie per i minori stranieri non accompagnati. Segno evidente che il decreto passato a Palazzo Madama l’ingresso clandestino dei migranti fa solo finta di combatterla. Ma torniamo alla legge su minori non accompagnati, che ha suscitato un vero quanto ingiustificato entusiasmo.

E la Camera approva la legge sui minori stranieri non accompagnati

In un tweet, il premier Gentiloni ha parlato addirittura di «conquista di civiltà» mentre il ministro Anna Finocchiaro ha preferito battere il doppio-tasto «accoglienza sicurezza». Nella sua qualità di sindaco di Palermo e presidente di AnciSicilia, si è fatto sentire anche l’immarcescibile Leoluca Orlando: «Finalmente anche i minori stranieri potranno avere nel nostro Paese gli stessi inviolabili diritti dei loro coetanei europei». Soddisfazione anche da parte della Chiesa. A farsene interprete, monsignor Gian Carlo Perego direttore generale della fondazione Migrantes della Cei: «L’approvazione della nuova legge sui minori non accompagnati – ha dichiarato – è un importante passo avanti nella tutela di uno dei tasselli più fragili di un mondo in fuga, come sottolineato da Papa Francesco nel messaggio per la Giornata mondiale del migrante e del rifugiato 2017». Più o meno analogo concetto ha espresso il presidente di Unicef-Italia, Giacomo Guerrera: «È un importante passo avanti per i bambini migranti e rifugiati che sono fuggiti da situazioni invivibili e arrivati in Italia pieni di speranza per un futuro».

Gasparri: «L’Italia non ce la fa più»

Chi invece, in tema d’immigrazione, non si è fatto abbagliare né distrarre dal fuoco di fila dichiaratorio della maggioranza è stato Maurizio Gasparri, che ha infatti scelto di commentare il decreto passato al senato grazie alla fiducia: «Altro che svolta – ha premesso il vicepresidente “azzurro” di Forza Italia -. In tema di immigrazione siamo alla catastrofe. Continuano a venire in Italia – ha aggiunto – centinaia e centinaia di clandestini ogni giorno». Gasparri ha poi definito «assurde» anche le norme sui minori non accompagnati poiché – ha spiegato – con «la scusa dell’accoglienza di migranti si rischia di alimentare altra confusione e altri traffici». Tra l’altro – ha concluso l’ex ministro – «il governo sembra ignorare l’allarme di Frontex, le inchieste giornalistiche e anche le indagini della magistratura che stanno mettendo in luce il ruolo ambiguo delle Ong».