«Mi sono ribellata a mio padre, il killer di Londra»: la coraggiosa storia di Teegan

Nella foto è completamente disinibita. E anche molto bella. È Teegan Harvey, la flglia di Khalid Masood, l’attentatore di Westminster. L’immagine è stata diffusa dal Sunday Times in un servizio che ha sopreso tutti e che sta facendo discutere. Perché lei ha avuto il coraggio di ribellarsi al padre, di dire no alla follia jihadista.

Khalid pretendeva che Teegan si convertisse all’Islam

Khalid avrebbe voluto che si convertisse all’Islam. Teegan doveva essere obbediente e cancellare quello stile occidentale visto dagli estremisti islamici come il demonio. Ma a lei quello stile piaceva che a lei piaceva tanto, a 18 anni non accettava l’imposizione, voleva indossare abiti belli e alla moda. Quindi Teegan si è opposta con forza e ha combattuto gli ordini violenti del padre, non si è sottomessa al suo volere, non ha cambiato religione a differenza della sorella più grande Andi che ha indossato il velo integrale e ha pure cambiato nome.

La rabbia del killer contro la moglie

Andi e Teegan sono le figlie della prima moglie di Khalid, Jane Harvey. Quando i due si conobbero, Khalid era un uomo dal carattere docile. Poi ci furono gli anni in prigione per un grave episodio di violenza e lì cominciò la radicalizzazione. Dal carcere Khalid uscì cambiato e anche il rapporto con la sua famiglia si trasformò in peggio. Il Sun racconta che si scagliò violentemente contro la moglie colpevole di non aver contribuito a convincere Teegan, la figlia ribelle e mai domata.