Meloni: “Sono ottimista, con questi avversari il centrodestra può vincere”

«Con questa sinistra e con questi grillini il centrodestra può vincere. È una situazione che ci obbliga a essere responsabili». Lo ha detto a Libero Giorgia Meloni. «Come noto ho messo tre paletti – premette la leader di Fratelli d’Italia – primarie, programma condiviso e clausola anti-inciucio».

Meloni: “A Genova possiamo vincere come abbiamo fatto in Regione”

Ieri a Genova, Meloni con il presidente della Liguria Toti ha rilanciato la proposta di rendere il capoluogo ligure il laboratorio di una lista unitaria fondata sull’idea di sovranità. «Quella di Genova è una situazione facile. Sul tavolo ci sono diversi nomi e noi abbiamo proposto il nostro Stefano Balleari, ma c’è un clima di grande condivisione, nessuno vuole imporre nessuno. L’obiettivo è vincere e governare bene, come stiamo già facendo in Regione. Qui – ha spiegato la leader di FdI – l’alleanza tra noi, Lega e Forza Italia è scontata e io ho proposto di sperimentare proprio a Genova una lista sovranista unitaria che porti avanti le battaglie del “prima gli italiani”».

Meloni: “Il 25 marzo ragioneremo su una nuova Europa”

«Noi non siamo anti-europeisti, i veri anti-europeisti sono gli usurai che governano la Ue. Il 25 marzo sfileranno gli antagonisti e si annuncia una giornata ad altissimo rischio scontri. Noi non andremo in piazza per senso di responsabilità e faremo a Roma una manifestazione all’Angelicum di via IV novembre per raccontare il nostro modello di Europa». Da qui le istanze della destra sovranista: «Noi vogliamo un’Europa di nazioni libere e sovrane. E che vengano riconosciute le nostre radici cristiane. Sabato prossimo ne parleremo con personalità importanti: Giulio Tremonti, Alfredo Mantovano, Gian Micalessin, Vittorio Sgarbi, Diego Fusaro, Luciano Barra Caracciolo…».