Mafia Capitale, Buzzi: dalle coop 150mila euro per la campagna di Veltroni

Al processo Mafia Capitale torna a parlare Salvatore Buzzi e così risponde all’avvocato di Panzironi (ex ad di Ama) che gli chiedeva se non porvasse “vergogna” per avere finanziato le campagne della destra: ”Rispondo in termini marxiani e citando Deng Xiaoping: non devi guardare se il gatto è bianco o nero, l’importante è che prenda il topo. Io avevo 300 persone da mantenere. Non ho mai votato Pdl”. 

Buzzi ha aggiunto: ”Abbiamo finanziato in chiaro e mai in nero la campagna del sindaco Walter Veltroni. Il sistema delle cooperative, non la sola ’29 giugno’, per la campagna tirò fuori circa 150mila euro”. ”Non erano soldi per vincere le gare – ha precisato – Era un riconoscimento all’attività dell’amministrazione Veltroni che aveva affidato alle cooperative sociali la manutenzione del verde dei parchi di Roma”.

”Complessivamente – ha quindi aggiunto Buzzi – abbiamo dato a Panzironi 875mila euro.  Panzironi è un delinquente, chiedeva sempre soldi”. Il capo della ’29 giugno’ ha negato che i soldi dati a Panzironi siano stati un ”sistematico finanziamento” della campagna elettorale di Alemanno.