La “Vespucci” testimonial dell’Italia in America. E non carica clandestini…

Una buona notizia dalla nostra Marina, per una volta non relegata al ruolo di raccoglitrice di clandestini a domicilio. La nave scuola Amerigo Vespucci della Marina militare sarà in Nord America e Canada per la campagna di istruzione 2017. Venerdì, comunica una nota, al termine della sosta lavori invernale, la nave sosterà nel porto di Civitavecchia dove sarà presentata la campagna d’istruzione 2017 in favore degli allievi della prima classe dell’Accademia Navale di Livorno. Alla presentazione saranno presenti il capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, il capo di Stato Maggiore della Marina militare, l’ammiraglio Valter Girardelli e il comandante in Capo della Squadra navale l’ammiraglio Donato Marzano.

La Amerigo Vespucci incontrerà le comunità italiane

L’Amerigo Vespucci sosterà in alcuni porti del Nord America e del Canada in un’area di non usuale gravitazione per la Marina militare, dove avrà anche il compito di rappresentare l’Italia e il prestigio delle Forze Armate all’estero attraverso l’organizzazione di eventi culturali e di promozione in collaborazione con le rappresentanze diplomatiche nazionali nei Paesi ospitanti. Le soste all’estero vedranno coinvolto l’equipaggio e gli allievi ufficiali in eventi particolari come le celebrazioni del 150° anniversario della Confederazione Canadese, la partecipazione alla Tall Ship Race e saranno anche occasione d’incontro con le comunità di italiani all’estero. La campagna d’istruzione 2017 di nave Vespucci, sottolinea la Marina, “riflette una visione internazionale, europea e globale, che tratteggia questo inizio di millennio come secolo blu. Quello della crescita blu è considerato un fattore chiave su cui puntare per uno sviluppo sostenibile del nostro Paese in un contesto dove la marittimità rappresenta una risorsa fondamentale per la crescita commerciale, occupazionale e tecnologica”.