La Norvegia è la più felice, ma è l’Italia la patria della vita sana. Ecco perché

La Norvegia sarà pure il posto più felice del mondo, ma è l’Italia la patria della vita sana e della longevità. Con grande gioia e sorpresa di tutti, infatti, al di là di mode salutiste e di epopee gastronomiche, tra recessione economica e cali demografici, è il Belpaese il posto più salubre del mondo: parola del Bloomberg Global Health Index che piazza lo stivale in vetta alla prestigiosa hit che vede ben 163 competitor in classifica.

È l’Italia la patria della vita sana

Proprio così: in barba a recessione economica e flessione delle nascite, nonostante una ripresa economica sempre di là da venire, le pensioni da fame, la crisi occupazionale ormai arrivata a preoccupanti livelli endemici e un debito pubblico tra i più alti al mondo, ormai quasi insanabile, gli italiani riescono a resistere. A sopravvivere. Di più: a vivere in salute e a lungo. Dati alla mano, certificati e presentati con la veridicità dei calcoli proporzionali e dei parametri percentuali, l’indagine del Bloomberg Global Health Index assevera al di là di ogni ragionevole dubbio che un bambino nato in Italia ha un’aspettativa di vita di almeno 80 anni, contro i 52 di un suo omologo venuto alla luce in Sierra Leone, paese tristemente all’ultimo posto della classifica. Una graduatoria che vede gli americani, per esempio, piazzarsi solo al 34esimo posto: non sono loro, del resto, il Paese che decisamente più degli altri è afflitto dalla piaga dell’obesità – chiaro sintomo di una alimentazione insalubre e pericolosa – e di tutti i conseguenti rischi alla salute connessi?

Ecco perché siamo i più longevi (nonostante tutto)

Non solo: stando al report e alla sua classifica, gli italiani stanno meglio anche di canadesi e britannici, più soggetti ai danni causati dall’ipertensione, dal colesterolo e dai disturbi mentali. Insomma, con buona pace dei felici norvegesi e dei riusoluti svedesi, siamo proprio noi italiani quelli più in salute, grazie anche all’elevato numero di camici bianchi a nostra disposizione e, naturalmente, alla qualità dell’offerta medica garantita su tutti i fronti. Una quotidianità sana, la nostra, il cui elisir di lunga vita è, senza ombra di dubbio, dato dall’alimentazione made in Italy, notoriamente varia e ricca soprattutto di verdure, da condire con olio extravergine di oliva (con buona pace di importazioni extra-europee), l’ingrediente principale delle nostre ricette sane e gustose. Ma sul podio, naturlamente, non siamo soli: e allora, primatisti della salute senza rivali, dividiamo comunque il podio con Islanda e Svizzera, seguite a stretto giro da Singapore e Australia. Tuti posti, a partire dal nostro, baciati dal sole.