“Io sto con Mario”. Fratelli d’Italia raccoglie firme per il ristoratore di Lodi

Una raccolta di firme a sostegno del ristoratore di Lodi, protagonista delle cronache di questi giorni per aver sparato, uccidendolo, a uno dei ladri sorpresi nel suo locale. «Fratelli d’Italia sta con Mario Cattaneo e siamo sicuri che tantissimi italiani la pensino allo stesso modo: per questo abbiamo aperto oggi la petizione “Noi stiamo con Mario”, così che chiunque possa firmare per dimostrare il proprio sostegno al ristoratore». Così Riccardo De Corato, capogruppo di Fratelli d’Italia in Regione Lombardia, ha annunciato l’avvio di una petizione a sostegno del ristoratore del lodigiano. «Siamo andati a trovarlo, io, Ignazio La Russa e Carlo Fidanza e abbiamo trovato un uomo provato ma molto coraggioso, vogliamo fargli sentire la vicinanza di tutti i cittadini che vorranno firmare. Abbiamo così deciso di dare risonanza e rilanciare la raccolta firme già aperta dal “’Carpe diem”, un locale di Caselle Lurani, un paese vicino a Casaletto Lodigiano». 

Fratelli d’Italia lancia la petizione “Noi stiamo con Mario”

«Per noi  – aggiunge De Corato – non ci sono dubbi: la difesa è sempre legittima. Per sancire questo sacrosanto principio Fratelli d’Italia ha già depositato alla Camera una proposta di legge, ostacolata dal centrosinistra, che è sempre troppo impegnato a difendere i delinquenti e a farli uscire di galera piuttosto che a fare leggi per tutelare la sicurezza dei nostri concittadini onesti». E sempre per sancire il principio della difesa sempre legittima – ricorda l’esponente di FdI – «abbiamo proposto per primi che, se Cattaneo dovesse essere incriminato, Regione Lombardia si faccia carico della difesa di una persona vittima dell’insicurezza delle nostre città e di una criminalità ormai fuori controllo».