Intitolata a Tremaglia una sala della Farnesina. Menia: «Premiato l’impegno del Ctim»

La proposta avanzata dai consiglieri del Ctim al Cgie (Comitato generale italiani all’estero), Arcobelli, Sangalli, Ciofi, per intitolare una sala del Ministero degli esteri alla figura del ministro Mirko Tremaglia, è passata oggi a maggioranza. Si tratta di un passaggio formale che legittima quello straordinario impegno profuso dal Ministro per gli Italiani nel mondo e fondatore del Ctim. “Oggi è un giorno di festa – commenta il Segretario Generale del Ctim, Roberto Menia – il lavoro dei nostri consiglieri al Cgie è stato limpido e ficcante. E si inserisce nel solco del rispetto assoluto per una figura che, con il tricolore scolpito nel cuore, ha scelto di dedicarsi anima e copro ai connazionali che hanno lasciato l’Italia”.

Ecco il testo della mozione. “L’Assemblea plenaria del Cgie, riconoscente del pluridecennale strenuo impegno parlamentare del compianto Mirko Tremaglia a favore degli italiani nel mondo; consapevole della portata storica dei traguardi legislativi raggiunti da Mirko Tremaglia, con le sue leggi sul censimento e diritto di voto che ottennero il pieno reinserimento degli italiani all’estero nella vita dello Stato italiano; convinta del carattere irrevocabile delle conquiste civile e di rappresentanza che le felici iniziative di Mirko Tremaglia hanno garantito a tutti i cittadini italiani residenti all’estero; determinata ad onorare permanentemente la memoria di Mirko Tremaglia, che con grande inestinguibile passione ha speso la propria vita di politico, parlamentare e membro dell`associazionismo e del Cgie a rendere tutto ciò possibile. Al presidente del Cgie chiede: che, a perenne ricordo del suo operato a favore degli italiani all’estero, a Mirko Tremaglia, già Ministro per gli Italiani nel Mondo, venga intitolata una Sala della Farnesina”.