Ha un malore a scuola. E si scopre che stava abortendo (per la quarta volta)

Un malore a scuola e subito dopo si scopre la verità. Ecco un’altra vicenda assurda, che ha subito creato polemiche e sconcerto. Tutto accade in una scuola di Vicenza. Una studentessa di 18 anni si sente male mentre sta in classe. Una professoressa chiama immediatamente il 118. Arriva l’ambulanza e porta la giovane in ospedale. Ed è lì, al San Bortolo, che si scopre la causa del malore: la ragazza stava abortendo.

Il farmaco e il malore a scuola 

Come si legge sul Giornale di Vicenza, la studentessa aveva scoperto di essere incinta. E proprio per questo aveva assunto una decina di pasticche di un farmaco contro gli spasmi addominali. Questo farmaco, preso in quantità, provoca le interruzioni di gravidanza ed è usato soprattutto dalle prostitute. Da qui il malore a scuola. La giovane era la quarta volta che abortiva: le altre tre quando era minorenne, sempre con lo stesso fidanzato, che dopo l’ultimo episodio l’aveva lasciata. Lei era stata curata e denunciata dalla polizia per procurato aborto. Adesso è stata condannata in tribunale a 15 giorni di reclusione.