Fantastica Sofia Goggia: discesa da brivido, storica vittoria (video)

Un altro tabù che cade, un’altra atleta italiana, Sofia Goggia, che si fa onore ed è destinata forse a rinverdire i fasti di Alberto Tomba, Deborah, Compagnoni, Paoletta Magoni e Isolde Kostner. Per la Goggia arriva il primo, storico successo in Coppa del mondo di sci ottenuto nella discesa di Jeongseon, in Corea del Sud: una doppia gioia, per la finanziera 24enne, che conquista infatti il  decimo podio stagionale che le permette di superare il record di Deborah Compagnoni che si fermò a quota 9 nelle stagioni 1996/97 e 1997/98.  E nel mirino della Goggia c’è ora un altro primato, quello di punti ottenuti da una italiana in una stagione di Coppa del mondo, con 921 punti fin qui ottenuti (mancano ancora una discesa, due supergiganti,  due giganti e due slalom alla conclusione), l’atleta bergamasca è pronta a insidiare Karen Putzer che nella stagione 2002/03 arrivò a 1100 punti, record assoluto per una italiana.

 Sofia Goggia a un passo dal primato in classifica

Il successo in discesa, a una gara dalla conclusione, vede la Goggia seconda a 97 punti dalla slovena Stuhec oggi terza nella prova di specialità che si è disputata in Corea del Sud. Soltanto Isolde Kostner è stata capace di salire sul podio finale nella CdM di discesa, ci riuscì in cinque occasioni, vincendo nelle stagioni 2000/01 e 2001/02. Sono 18 le vittoria complessive ottenute da un’italiana nella discesa femminile di Coppa del mondo. Sei le azzurre capaci di vincere almeno una discesa di CdM: Isolde Kostner (12), Elena Fanchini (2), Nadia Fanchini (1), Giustina Demetz (1), Daniela Merighetti (1) e Sofia Goggia.

La gioia dell’atleta azzurra

“Non mi aspettavo di vincere, perché in prova avevo sempre saltato una porta, nel passaggio dopo il secondo salto, e la Vonn si era dimostrata superiore nelle prove. Tagliare il traguardo ed essere davanti per 7 centesimi, che sono poi quelli che lei mi ha dato a St. Moritz, è stato bello”, è stato il commento di Sofia Goggia al termine della discesa di Jeongseon, pista olimpica per i Giochi invernali del 2018, dove l’azzurra ha conquistato la sua prima  vittoria in carriera in Coppa del mondo. “Ho sofferto perché tutte noi abbiamo scelto numeri bassi pensando che  poi con il sale la pista diventasse più lenta. Invece è successo il contrario -prosegue la finanziera 24enne dopo il successo sul tracciato sudcoreano-, la pista si e velocizzata ma nessuna è riuscita a fare gli stessi tempi nel tratto tecnico”. “Sono molto felice per questa vittoria, la dedico a tutte le persone che hanno lavorato con me per il raggiungimento di questo risultato, a partire dallo staff tecnico, al preparatore, all’osteopata e via  dicendo: tutti quelli che hanno contribuito al raggiungimento di tutti i podi e della medaglia”, conclude Goggia.