Fa il giro del mondo la foto del soldato che piange il suo cane anti-mine

Ha fatto il giro del mondo la foto del soldato americano che piange accanto al suo cane avvolto nella bandiera a stelle e strisce. La toccante vicenda è stata raccontata dal sito Usa The Dodo, che si occupa di animali, domestici e non, e di storie di esseri umani e animali, sito dal quale abbiamo tratto la foto. Il soldato in questione è un aviatore, Kyle Smith, appartenente all’Air Force, arma nella quale fu arruolato anche Bodza, il pastore tedesco che fu affidato a Kyle qualche anno fa, nel 2012, ma era arruolato dal 2006. Bodza era addestrato a trovare bombe e ordigni inesplosi nei teatri internazionali. Così i due hanno svolto missioni di bonifica in Kirghizistan, ex repubblica sovietica devastata per anni da una guerra tra etnìe, in Iraq, in Kuwait, Paesi dove la guerra del Golfo ha lasciato una triste e pesante eredità di ordigni inesplosi.

Il cane era addestrato alla bonifica di ordigni

Quando Bodza è stato congedato dall’Air Force, il soldato Kyle ne ha chiesto immediatamente l’adozione, ottenendola. I due, racconta il sito americano, hanno quindi continuato a essere inseparabili, fino a che, l’estate scorsa, al pastore tedesco fu diagnosticata una malattia degenerativa incurabile. Bodza aveva allora 11 anni, che è l’età media di un pastore tedesco. Kyle, allora, anche su consiglio del veterinario, ha deciso di abbreviare le sofferenze del cane e lo ha portato alla clinica veterniaria di Fort Bliss, a El Paso in Texas. Confortato dai suoi commilitoni, l’aviatore ha tenuto Bodza in braccio fino a che non è morto, poi il suo superiore ha avvolto il pastore tedesco nella bandiera americana. Bodza, per volere di Kyle, è stato cremato e le sue ceneri ora sono a casa del suo amico.

(foto The Dodo)