Esce dalla bara a mo’ di zombi: il web contro lo scherzo del vigile a Amatrice (video)

Dire che lo scherzo di cattivo gusto, mimato da un vigile di Milano al cimitero di Amatrice, ha suscitato sgomento tra i colleghi e indignato il web, sarebbe dire davvero poco. Peraltro, nelle zone colpite dal sisma, dove la vita di nutrite comunità che hanno perso tutto – speranza di un tempestivo ritorno alla normalità in testa a tutto – è sconvolta da mesi di disastro e di ricostruzione che stenta a decollare, di voglia di giocare e forza per accettare gli scherzi altrui ce n’è davvero poca. E a ragione. 

Lo scherzo del vigile al cimitero di Amatrice

E allora, il video riportato in apertura registra, fotogramma dopo fotogramma, lo scempio morale postato in Rete, in cui si vede il vigile – raggiunto insieme al collega che lo riprendeva da un provvedimento disciplinare in queste ore che prevede la sospensione di 10 giorni dal lavoro e il successivo trasferimento a nuovo incarico – prima calarsi in una bara di metallo, poi uscirne lentamente mimando gestualità e camminata di uno zombie: e evocare morte e distruzione ad Amatrice, anzi, al cimitero della cittadina, è a dir poco un atto inopportuno. Il filmato, girato con un cellulare, è rimbalzato nei giorni scorsi nelle chat dei soccorritori, prima di finire sul web, dove ha suscitato lo sdegno di diversi utenti, compreso il sindaco di Milano, Beppe Sala, che sul proprio profilo Facebook ha fermamente stigmatizzato il gesto: «Ho visto in rete un video di pessimo gusto dei vigili milanesi di stanza nei luoghi del sisma – scrive Sala –. Ho chiesto al comandante Antonio Barbato di prendere al più presto i giusti provvedimenti. Non sono questi i ghisa che noi conosciamo e per questo ritengo che vederli indossare la divisa del nostro corpo di Polizia Locale sia un’offesa per tutti noi milanesi». E a buon intenditor…