Erdogan furibondo: «Chi vieta il velo fa una crociata contro i musulmani»

Non usa sfumature. «La Corte di Giustizia Europea, con la sentenza che vieta  di indossare il velo islamico sul posto di lavoro, ha lanciato una “crociata” contro l’Islam». L’ha presa male, l’ha presa di petto il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, che nel corso di un comizio nella provincia nordoccidentale di Sakarya ha sibilato tutto il suo furore contro questa sentenza della Corte di giustizia europea che si fondava su un caso belga e uno francese.  Il leader turco ha criticato la decisione della Corte, secondo la quale non costituisce una discriminazione diretta la norma interna di un’impresa che vieta di indossare in modo visibile qualsiasi segno politico, filosofico o religioso. «Chi ha preso questa decisione? E’ stata la Corte di Giustizia dell’Unione Europea. Cari fratelli, hanno lanciato una crociata contro la mezzaluna», il simbolo dell’Islam, ha affermato a più riprese Erdogan nel corso del suo comizio.