Elton John, 70 anni tra polemiche e musica. Festa in Usa con Lady Gaga

70 anni tra musica e polemiche. È ancora Elton John a fare notizia. «La mia vita non è mai stata felice come ora. Sono ancora interessato a guardare verso il futuro, con quello che creo, le mie collaborazioni e scoprendo il lavoro di altre persone. Credo che l’età sia irrilevante, basta tenere connesse le nostre menti, restando curiosi verso le cose nuove»,

La festa di Elton John a Los Angeles

Elton John festeggerà il settantesimo compleanno c domani a Los Angeles con un gala di beneficenza in cui sono attesi Lady Gaga e tantissimi ospiti a sorpresa, per celebrare la sua prolifica carriera. Una vera icona della musica e della cultura, con record che parlano per lui. Ha venduto più di 250 milioni di dischi e ha raggiunto 58 volte la testa della classifica di Billboard. Ha scritto la musica per Billy Elliot: The Musical, la colonna sonora per il musical Aida e ha vinto un Oscar per Il Re Leone. Instancabile performer, Elton John ha tenuto più di 3500 concerti in oltre 80 stati. Ha all’attivo 12 Ivor Novello, sei Grammy, 2 Birt Award, un Oscar e un Tony. Fa parte della Rock and Roll Hall of Fame e della Songwriters Hall of Fame, e ha ricevuto il cavalierato da Sua Maestà Regina Elisabetta II nel 1998.

«Cerco di aiutare chi ha bisogno»

Elton John è una leggenda indiscussa della cultura pop. La sua conoscenza e il campionamento della sua musica hanno aiutato molti artisti emergenti a raggiungere il successo. «Posso entusiasmarmi per un nuovo artista che suona un suo demo – dice l’artista britannico – così come per il nuovo disco dei miei eroi musicali. Posso entusiasmarmi suonando in una città in cui non sono mai stato, o visitando un posto che conosco bene per vedere com’è cambiato. La vita è un continuo divenire, e io la assecondo. Mi sento felice di usare la mia popolarità per portare attenzione sulle ingiustizie del mondo, e cerco di aiutare dove posso».

La battaglia contro l’Aids

I proventi dal gala di domani saranno finatti devoluti alla Elton John Aids Foundation e al The Hammer Museum, per sostenere due delle cause che stanno più a cuore ad Elton: fermare la piaga dell’Aids e la promozione dell’arte nelle sue molteplici forme. Una serata speciale in cui Elton John intende festeggiare anche un’altra ricorrenza: i 50 di sodalizio artistico con Bernie Taupin, storico coautore dei suoi brani. «Abbiamo lo stesso entusiasmo del primo giorno. Quest’anno sono 50 anni di sodalizio artistico ed è sconvolgente perché a me sembra ieri che ci siamo conosciuti. È un risultato meraviglioso riuscire a resistere 50 anni quando c’è arte di mezzo, soprattutto in una industria come questa, dove succede così raramente». Stima e riconoscenza ricambiati da Bernie Taupin, che afferma: «È una strana partnership: Abbiamo praticamente brevettato la tecnica per scrivere in tandem e mi avventurerei a dire che è difficile trovare una coppia di autori più affiatata di noi».