Da Salvini spot per il ristoratore di Lodi: «Venite da Mario, si mangia bene»

«Venite a mangiare da Mario, che cucina veramente bene. Riso al salto pazzesco», poi uno ci va per «esprimergli solidarietà, ma cucina benissimo». Matteo Salvini, dai microfoni di Radio Padania, parla dell’Osteria dei Amis di Casaletto Lodigiano, in cui il titolare sorprese e uccise nei primi giorni di marzo un ladro a colpi di fucile. Dopo una breve chiusura, l’osteria ha riaperto i battenti e da giorni è stata presa d’assalto da amici e cittadini giunti da ogni parte per portare la loro solidarietà al ristoratore. 

Salvini: «Sabato vado a Lampedusa»

Salvini durante il suo intervento su Radio Padania annuncia, inoltre, che sabato andrà a Lampedusa e diserterà le cerimonie che si svolgeranno a Roma per i sessant’anni dei trattati Ue. «Sarò a Lampedusa – dice il leader della Lega Nord – simbolo del fallimento e dell’ipocrisia di questa Europa, con diecimila morti affogati e cinquecentomila sbarchi negli ultimi tre anni». E poi aggiunge:  sabato 25, «non sarò a Roma alla sfilata dei burattini, con Merkel, Renzi e gli altri fenomeni del Circo Europa. Darò voce agli italiani che hanno poco da festeggiare, che chiedono rispetto delle regole».

Sul caso Minzolini: no a invasione della magistratura

Il leader della Lega si sofferma anche sul caso Minzolini: «Non ci devono essere invasioni di campo», da parte dei magistrati in politica.  E spiega che nel voto a favore del senatore azzurro da parte della Lega ha contato il fatto che «Minzolini è stato assolto in primo grado e poi condannato da un giudice, parlamentare del Pd. Ci può essere simpatia per chiunque, ma se sei assolto dal giudice “x” e poi condannato dal giudice “y” che ha fatto politica per gli avversari, mi sorge un dubbio. Una parte della magistratura fa politica – conclude Salvini – Penso al giudice che ci ha condannato perché abbiamo parlato di clandestini».