Contatta una prostituta sul web ma la foto era diversa. «Sei brutta». Ed è rissa

I carabinieri di Biassono (Mb) hanno arrestato un 35enne albanese e una 40enne romena, ritenuti responsabili di tentata estorsione in concorso e, il primo, anche di favoreggiamento della prostituzione. Gli uomini dell’Arma sono intervenuti presso l’abitazione di un 35enne che segnalava una lite in corso con una prostituta. L’uomo, che aveva contattato la 40enne sul web e con la quale aveva concordato un incontro a domicilio, dopo essersi reso conto che la donna non corrispondeva a quella ritratta nelle foto pubblicate on-line, aveva rifiutato la prestazione e il pagamento della somma concordata di 500 euro. Erano quindi scattate le richieste insistenti per ottenere comunque la consegna del denaro, accompagnate dalla minaccia di far salire in casa anche l’accompagnatore, rimasto ad attendere in strada. I carabinieri hanno bloccato i due complici, in passato già finiti in manette per simili comportamenti e li hanno tradotti rispettivamente a San Vittore e presso il carcere di Monza, dove rimangono a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.