Choc a Trento: due bimbi (2 e 4 anni) uccisi dal padre, che poi si è suicidato

Tragedia nel quartiere delle Albere a Trento dove due bambini piccoli sono stati trovati senza vita all’interno di un appartamento all’ultimo piano di un edificio residenziale in via della Costituzione. Lo riporta il sito del quotidiano “Trentino” . E’ stata la madre dei due piccoli a trovare i corpi dei figli e a dare l’allarme alle forze dell’ordine Per ore, anche con l’aiuto di un elicottero si è cercato il padre, ritrovato poi cadavere ai piedi di una scarpata. La polizia sta ascoltando la testimonianza della donna con il magistrato di turno. 

Secondo le prime informazioni i due piccoli , che hanno 2 e 4 anni, sono stati uccisi. Gli inquirenti stanno in questo momento interrogando la mamma; il padre è stato ritrovato privo di vita poco dopo le 14 morto in una scarpata a Sardagna, una zona di montagna a circa dieci minuti dalla città; si sarebbe tolto la vita gettandosi da una roccia nelle vicinanze dell’hotel Panorama, una struttura della zona in stato di abbandono. Poco prima l’auto dell’uomo era stata rintracciata poco lontano. Alcuni media locali riferiscono che il padre avrebbe ucciso i due figli a martellate, riferisce il Corriere della Sera, per poi suicidarsi

Sercondo quanto è sucecssivamente  emerso in conferenza stampa degli inquirenti, la moglie era uscita per andare  a lavorare e lui eta rimasto solo con i due bambini, quando è accaduta la tragedia. Non c’era nulla di anomalo, precisano gli investigatori:  “La moglie era uscita perché, come sempre, doveva uscire. È ciò che  accadeva quotidianamente. L’uomo invece aveva un lavoro in casa… Un  lavoro che gli consentiva di stare in casa…”. Faceva il consulente  finanziario? “Sì, o qualcosa di simile”. “I bambini erano in soggiorno”, hanno  spiegato gli inquirenti, annunciando che non  sarebbero stati forniti alla stampa altri dettagli.