Champions, la Juve trova il Barcellona di Messi. Buffon: «Non abbiamo paura»

Non è andata benissimo, ma la sfida è di quelle stellari. Sarà il Barcellona autore della “remuntada” contro il Paris Saint Germain l’avversario della Juventus nei quarti di finale di Champions League. È quanto ha deciso il sorteggio avvenuto oggi a Nyon: l’andata si disputerà al J-Stadium di Torino con ritorno al Camp Nou. La finalissima si giocherà al National Stadium di Cardiff il 3 giugno. La Juventus ospiterà i catalani nella gara di andata dei quarti di Champions League l’11 o il 12 aprile, il ritorno sette giorni dopo a Barcellona. 

Juve-Barcellona, Buffon è traquillo…

«Non conta l’avversario. Conta solo esserci!». Il capitano della Juventus, Gigi Buffon, commenta così su Twitter il sorteggio dei quarti di finale di Champions League che opporrà i bianconeri al Barcellona. Ma anche il dirigente della Juventus, nonché ex calciatore dei bianconeri, Pavel Nedvev, si mostra sereno: «Questa prova contro il Barcellona è affascinante. E’ una delle squadre più famose al mondo, sarà molto bello giocarci contro. Non dobbiamo guardare al passato ma al presente sapendo di essere molto forti e di poterli affrontare a viso aperto, che vinca il migliore», dice il vicepresidente. Bianconeri e blaugrana si sfidarono in finale due anni fa, allora volsero gli spagnoli per 3-1. «La squadra è sicuramente cresciuta. Arriva questa sfida la momento giusto, sono d’accordo con quello che ha detto Trapattoni, che la Juve deve guardare solo sé stessa, consapevole della propria forza -prosegue il dirigente bianconero ai microfoni di Premium Sport-. Noi dobbiamo rispettare il Barcellona, non troppo per non sfociare nella paura, e giocarcela. Dobbiamo essere contenti e orgoglioso di essere l’unica squadra italiana ancora in Champions».