Cavalcavia caduto ad Ancona, i precedenti furono a Lecco e Licata

Il crollo di un ponte sull’autostrada A4 tra Ancona Sud e Loreto, costato la vita a due persone, un uomo e una donna, ha precedenti nei fatti di cronaca passata. Quello più recente è avvenuto a Lecco, il 28 ottobre 2016, quando crollò un cavalcavia sulla corsia nord della superstrada 36. Il cavalcavia, collassato alle
17.20 al passaggio di un Tir di oltre 108 tonnellate causò la morte di un uomo di 68 anni, Claudio Bertini e il ferimento di cinque persone. Il 7 luglio del 2014 crollò invece un tratto del viadotto Petrulla, sulla strada statale 626 tra Ravanusa e Licata, in provincia di Agrigento. Complessivamente furono 6 le persone coinvolte nel cedimento strutturale ma solo 4 riportarono ferite. Il cedimento avvenne nella parte iniziale del viadotto prima dell’arrivo delle automobili che non fecero in tempo a frenare. Inevitabile quindi fu il tamponamento a catena che si creò subito dopo il cedimento del viadotto.