Catania, baby pusher 16enne vende droga ai compagni di scuola: fermato

Un baby pusher di 16 anni. Accade in provincia di Catania. Ma ecco che il blitz dei Carabinieri della Stazione di Giarre, comune del catanese dove si svolgono i fatti, pone fine alla carriera criminale del ragazzo. Un sedicenne che frequenta il locale istituto Tecnico. I militari, con i colleghi del Nucleo Cinofili di Nicolosi, per arginare l’attività di spaccio del baby pusher e neutralizzare così l’ormai preoccupante fenomeno dell’uso di droghe all’interno degli istituti scolastici, hanno avuto accesso, alla presenza del dirigente scolastico, nelle varie aule. In una di queste, il cane antidroga ‘Ivan‘ ha fiutato, proprio addosso ad uno degli studenti, la droga. Allontanato dall’aula per essere perquisito il 16enne baby pusher, di origini polacche, ma residente con la famiglia da molti anni a Mascali, è stato trovato in possesso di ben 37 dosi di marijuana nascoste negli slip e un’altra dose nascosta nello zaino. Nei servizi igienici dell’Istituto Tecnico utilizzati dagli studenti c’erano nascoste altre 12 dosi di marijuana. La droga è stata sequestrata mentre lo studente è stato fermato, denunciato e accompagnato al Centro di Prima Accoglienza di Catania.