Castel Romano, auto saccheggiate nel parcheggio dell’outlet: un arresto

Sono stati scoperti a rubare dentro alcune auto nel parcheggio dell’outlet di Castel Romano e hanno aggredito gli agenti del commissariato Spinaceto, in servizio antirapina all’interno del centro commerciale, intervenuti per bloccarli. Un 41enne originario della Bosnia Erzegovina è  stato arrestato. Gli agenti, attraverso le telecamere di video sorveglianza, hanno notato un uomo scendere da un auto e infrangere il vetro di un’altra vettura. Poco dopo un’altra persona, attraverso il finestrino infranto, ha iniziato a trafugare i bagagli custoditi dentro il veicolo. Immediato l’intervento dei poliziotti che, nel tentativo di bloccarli, sono stati aggrediti dai due ladri. Uno di questi ha poi desistito fuggendo a bordo di un’auto, con due complici, che si trovavano a pochi metri di distanza. Non è la prima volta che accadono furti e violenze nel Parcheggio di Castel Romano.

L’arrestato è un bosniaco collegato al campo rom di Castel Romano

I poliziotti, uno dei quali è rimasto contuso al ginocchio nel corso della colluttazione, hanno fermato l’uomo e segnalato il veicolo in fuga alla sala operativa della Questura. H.G., queste le iniziali del cittadino originario della Bosnia Erzegovina è stato condotto in commissariato dove gli investigatori, hanno scoperto a suo carico numerosi precedenti per furti di auto. Messo a disposizione dell’autorità giudiziaria, l’uomo dovrà rispondere di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, oltre a furto aggravato in concorso. Restituite ai legittimi proprietari le valigie trafugate. Proseguono, intanto, le indagini, coordinate da Simone Macrì, volte ad individuare gli altri responsabili. Tra le ipotesi investigative, non si esclude che i tre fuggitivi abbiano un collegamento con il vicino campo nomadi di Castel Romano, da sempre al centro delle cronache.