Calci e pugni a un bengalese sul bus tra una fermata e l’altra: fermati 2 romeni

Bronx a Roma. Anzi, su un mezzo di trasporto pubblico della capitale. Si è consumato tutto velocemente, sotto gli occhi attoniti dei passeggeri, inermi, pietrificati, terrorizzati da quanto stava accadendo: ed è stato solo grazie all’autista, che ha tempestivamente chiamato i carabinieri, che la furia con cui due romeni hanno aggredito un 35enne bengalese, picchiato e derubato durante il tragitto sul bus.

Calci e pugni a un bengalese sul bus

Un episodio agghiacciante che si aggiunge ai tanti registrati negli ultimi mesi dalla cronaca cittadina, che hanno visto criminali in erba prendere di mira, di volta in volta, ora il conducente, ora un malcapitato passeggero a bordo, entrati chissà come nel mirino dei violenti di turno. E allora, stavolta è accaduto ieri sera intorno alle 21 (lunedì 20 marzo ndr), a bordo di un autobus della linea 913 in via Trionfale dove, subito dopo l’allarme lanciato dall’autista, sono intervenuti i carabinieri del nucleo radiomobile. I due criminali stranieri, presa di mira la vittima, hanno cominciato a ripempiral di calci e di pugni, per finire poi col rapinarlo di 100 euro. Quindi, poco prima che il bus arrivasse alla fermata, i due si sono precipitati verso le porte del mezzo e, appena aperte,  sono scesi e scappati. Il ferito è stato trasportato al Gemelli per un trauma cranico-facciale e ne avrà per sette giorni. I carabinieri, raccolte le testimonianze della vittima e dell’autista e la descrizione dei due aggressori, si sono messi sulle tracce dei rapinatori, bloccandoli poco dopo. Si tratta di un 59enne e di un 39enne, entrambi senza fissa dimora: i due sono stati arrestati per rapina aggravata in concorso e sono stati trattenuti in caserma in attesa del rito direttissimo.