Cagliari, rissa tra 2 immigrati nigeriani: uno istiga il cane contro l’altro

È finita con uno dei due contendenti ricoverato d’urgenza e sottoposto a un delicato intervento chirurgico, la rissa tra due immigrati nigeriani, che ha visto coinvolti nel violento diverbio anche il cane di uno dei due, che in base a quanto ricostruito fin qui, istigato dal padrone, avrebbe assalito e azzannato al volto il giovane rimasto gravemente ferito in seguito all’accaduto.

Cagliari, rissa tra due immigrati nigeriani

È successo a Cagliari, una città purtroppo non nuova a episodi di questo genere: tutto si è consumato verso la mezzanotte di ieri, quando i due extracomunitari si sono affrontati in Viale La Playa ed uno di essi ha scatenato la furia del suo cane contro il rivale. Sul posto è intervenuta la polizia per sedare la rissa e il 118 per soccorrere i contendenti. Uno di loro, il proprietario del cane, è stato portato al vicino pronto soccorso dell’ospedale Marino mentre l’altro, dilaniato al viso, alle braccia e alle gambe dai morsi del cane, è stato portato al Policlinico universitario di Monserrato, dove è stato immediatamente sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. La polizia ha interrogato alcuni extracomunitari per ricostruire la dinamica dei fatti della violenta lite.

Liti tra stranieri in strada: i precedenti a Cagliari

Un caso, quest’ultimo, molto simile a quanto fin qui registrato sempre a Cagliari,e  sempre tra stranieri. L’ultimo precedente, allora, risale a pochi giorni fa, al 5 marzo, quando una lite tra immigrati, nel quartiere della Marina, è finita con un ferito grave portato in ospedale in codice rosso per una coltellata alla tempia. In quel caso sono stati due algerini a scontrarsi per una ragione ancora in corso di accertamento. E prima ancora, il 26 ottobre scorso, un’altra maxi rissa, ovviamente scoppiata in piena notte, ha visto fronteggiarsi una decina tra cagliaritani sbandati e immigrati. In quel caso tutto si è concluso con tre arresti e un paio di feriti non gravi: nulla di paragonabile, dunque, alla bestailità di quest’ultimo, violento episodio di cronaca cittadina.