Attimi di paura in metro, clochard importuna i passanti: arriva la polizia

Attimi di confusione e di paura, questa mattina presto, alla fermata Castro Pretorio della metropolitana romana dove, un clochard, probabilmente sotto effetto dell’alcol, ha cominciato a infastidire sempre più pesdantemente i passanti, tanto da rendere necessario l’intervento degli agenti delle forze dell’ordine.

Clochard importuna passanti in metro

Tutto è accaduto quando non erano ancora le 7 del mattino, ora in cui si è reso necessario l’intervento degli agenti della Polizia, allertati da alcuni cittadini nei pressi della fermata della metro B di Castro Pretorio a Roma. Un clochard, probabilmente ancora sotto l’effetto dell’alcol, stava infastidendo, a più riprese, i passanti chiedendo insistentemente loro sigarette o il denaro necessario per acquistarle. Quando i poliziotti sono arrivati sul posto una prima volta, però, l’uomo si era già allontanato. Solo più tardi, infatti, è stato identificato da una pattuglia della Polizia di Stato poco distante e, accompagnato da alcuni membri del personale medico al pronto soccorso, è risultato essere in stato di ebbrezza da abuso di alcool. Ricostruendo l’intera vicenda in una nota della Questura di Roma, allora, si spiega che l’uomo poco prima, intorno alle 6.30, aveva importunato due persone all’interno dell’area della metropolitana con la richiesta di una sigaretta, dal cui rifiuto sarebbe seguito un alterco. Nessuno è rimasto ferito e l’episodio, precisano ora dalla Questura, non ha creato particolare allarme. Ma un bel po’ di scompiglio, però, decisamente sì.