Anziano disabile rapinato sotto casa: il ladro preso in un campo rom

È stato alla fine individuato il responsabile di uno scippo, avvenuto nel dicembre scorso a Ciampino, quando un anziano disabile, in procinto di aprire il portone condominiale, era stato avvicinato da un giovane che gli aveva strappato dal collo la catenina d’oro. La vittima aveva cercato di opporsi allo scippo, riuscendo persino a far cadere lo scippatore, ma alla fine, sopraffatto, aveva dovuto desistere.

Il rom aveva minacciato anche un passante

Anche un passante aveva cercato di bloccare il rapinatore, ma di fronte alle minacce rivoltegliaveva rinunciato, con la conseguente fuga del ladro. Sul posto era subito giunta una pattuglia del commissariato di Marino che, appreso l’ accaduto, aveva subito iniziato le indagini. Sulla base delle descrizioni ricevute, i poliziotti sono riusciti ad individuare una serie di persone con caratteristiche fisiche compatibili con il responsabile dello scippo.

Catturato nel campo rom La Barbuta

Nel corso di una ricognizione fotografica, sia la vittima che il passante hanno senza alcun dubbio riconosciuto in H.M., rom di 22 anni, abitante nel campo nomadi La Barbuta, il giovane rapinatore. Il giudice per le indagini preliminari di Velletri, concordando con le risultanze investigative, ha emesso nei suoi confronti ordinanza di custodia cautelare in carcere, eseguita dai poliziotti del commisssariato.