All’asta lo yacht di Lucio Dalla: la base di partenza è mezzo milione di euro

Va all’asta Brilla & Billy, lo yacht di Lucio Dalla. Il cantautore bolognese lo volle a tal punto che scelse scrupolosamente ogni singolo materiale curando minuziosamente tutti i particolari affinché fosse esattamente come l’aveva sognato e a partire da oggi è all’asta sul sito Catawiki (www.catawiki.it/brillaebilly).

Lo yacht di Lucio Dalla va all’asta su un sito internet

Si tratta di uno yacht di 23 metri che dal 2003 ha cullato le note suonate da Lucio Dalla sino alla sua scomparsa nel 2012. L’asta per aggiudicarsi Brilla & Billy – valutato tra i 430 mila e i 559 mila euro – resterà aperta fino a martedì 14 marzo. Lo yacht, interamente realizzato con materiali di ottima qualità, vanta ad esempio una chiglia longitudinale massiccia in quercia ed è dotato di due motori e cinque cabine che possono ospitare fino a 9 persone. Fu costruito dal cantiere Azzurro di Marotta e rimase nelle mani del cantautore fino al 2012, anno della sua morte.

yacht-di-lucio-dalla

Brilla & Billy: da Lucio Dalla a un imprenditore napoletano

Il Brilla & Billy ha rappresentato un pezzo unico non soltanto durante la vita di Dalla, ma anche dopo: in occasione della prima asta organizzata nel 2014 dopo la morte del cantautore bolognese, infatti, l’imbarcazione fu l’unico bene ad andare aggiudicato. A fare l’offerta migliore fu un imprenditore napoletano grande fan dell’artista, che ne divenne proprietario con la ferma volontà di non modificare, per motivi di scaramanzia, il nome dato all’imbarcazione dal cantautore bolognese.

Sullo yacht di Lucio Dalla anche una sala di registrazione

A testimonianza di quanto l’imbarcazione fosse importante per Dalla e quanto in essa vedesse un luogo in cui trovare ispirazione e serenità, il cantautore fece predisporre dall’armatore anche una sala di registrazione perfettamente attrezzata: qui compose Tosca Amore Disperato (2003), l’opera ispirata al melodramma Tosca di Giacomo Puccini e Angoli nel cielo, contenuta nell’omonimo album pubblicato nel 2009. L’asta darà la possibilità alla memoria dell’amato cantautore bolognese di navigare nuovamente lasciando gli ormeggi dal Cantiere Picchiotti – Perini Navi di La Spezia, dove l’imbarcazione si trova attualmente.