Alatri, il pestaggio nella telecamera. Lo straziante post della ragazza di Emanuele

Il pestaggio di Emanuele Morganti “accaduto davanti al locale Mirò è stato immortalato da una telecamera della videosorveglianza del Comune. In quella piazza è sistemata una  delle 21 telecamere che sorvegliano altrettante zone della cittadina  ciociara”. È  quanto si legge sulla pagina Facebook Città di Alatri,  che riporta anche una dichiarazione del sindaco Giuseppe Morini,  secondo cui la telecamera “venerdì notte era perfettamente funzionante e ha ripreso tutti i momenti del pestaggio fornendo un contributo  importante alle indagini”. 

“Non meritavi tutto questo, non hai fatto  niente di male”. Lo scrive, in uno straziante  post su Facebook,  la fidanzata di  Emanuele. La ragazza è sotto choc dopo aver assistito impotente al bestiale pestaggio del giovane che l’aveva difesa dalle pesanti avances di un albanse ubriaco all’interno del locale in cui si trovavano. 

“Questa è la foto che ti piaceva più di tutte amore mio – scrive la  ragazza postando una foto che la ritrae insieme ad Emanuele – Non  riesco ancora a realizzare tutto quello che è successo. Non meritavi  tutto questo, non hai fatto niente di male. Una morte così. Ricordo  uno dei tuoi ultimi messaggi di venerdì pomeriggio: ‘ti amo più di  ogni altra cosa’. E continuerò a ricordarlo per sempre…”. Un dolore che la scia senza fiato