Al via il corteo Eurostop, quello in cui potrebbero essersi infiltrati i black bloc (video)

Il boato degli elicotteri in volo sul quadrante sud della città non dà tregua: è il sottofondo fragoroso che sottolinea col sonoro una scenario da day after: e invece siamo solo all’inizio. Strade deserte, saracinesche abbassate, militari ovunque e perquisizioni a tappeto, sono lo scenario metropolitano  di un racconto che mette in scena la paura.

Corteo Eurostop al via

I più importanti varchi d’accesso sono presidiati, i soggetti più appariscenti sono stati fermati e neutralizzati, la minaccia sembra essere sotto controllo: eppure il clima che si respira a pochi attimi dall’arrivo del Corteo Eurostop – quello più temuto per la sicurezza – è un clima di apprensione e di tensione. L’allerta è massima, i frame di quanto appena accaduto a Londra si stagliano immobili nella memoria recente; il timore che cani sciolti o black bloc possano agire da un secondo all’altro è tangibile. Il resto lo fanno le notizie dei sequestri di anelli di ferro abbandonati sulla strada, di spranghe rinvenute tra le siepi, di passamontagna e maschere antigas sequestrate. E allora, le immagini del video postato in apertura danno la misura del rischio guerriglia urbana che incombe sulle strade che vanno dalla Piramide Cestia a Testaccio, Aventino compreso, i cui varchi sono presidiati da agenti in divisa per impedire l’accesso alle strade che sboccano direttamente alla Bocca della Verità e a via Petroselli. Del clima di attesa nervosa che ogni singolo squarcio cittadino mostra all’orrizzonte.