Accuse e minacce dal web: sotto scorta i 2 responsabili della gaffe agli Oscar (video)

Non lavoreranno più per gli Oscar. Non mettranno più piede neppure in platea, per la notte delle stelle hollywoodiane: dopo il licenziamento in tronco della società che rappresentavano, seguito alla clamorosa gaffe in cui sono incappati sul palco e in mondovisione Warren Beatty e Faye Dunaway, i due responsabili dell’epico errore, Brian Cullinan e Martha Ruiz, dipendenti della Pricewaterhouse Coopers, incaricati di consegnare ai presentatori le buste con i nomi dei vincitori, ora sono anche nel mirino degli internauti: tanto da dover finire sotto scorta

Oscar, sotto scorta i due responsabili della gaffe

Dopo la sonora bocciatura arrivata dallo staff dell’Academy Awards, e in attesa che si chiuda – con le relative conseguenze – l’indagine interna aperta dagli addetti ai lavori, Brian Cullinan e Martha Ruiz sono finiti nel mirino del web, tanto da dover ricorrere all’ausilio di ujna scorta. A riportare l’ultima notizia sui due autori dell’incredibile errore, è il sito americano Tmz citato da tutti i media internazionali. La pagina web in questione, infatti, spiega come, dopo aver consegnato a Warren Beatty la busta sbagliata sulla statuetta per il miglior film, i due non siano stati silurati a vita dalla cerimonia ma anche che, evidentemente, la decisione dell’Academy non ha placato l’ira dei tanti follower o semplici detrattori che, dal giorno successivo alla premiazione, hanno cominciato a minacciare i due dipendenti della Pricewaterhouse Coopers responsabili dell’increscioso equivoco. Non solo: sembra che, proprio in queste ore, un portavoce dell’azienda che i due rappresentavano al Dolby Theater, abbia confermato la notizia l’assegnazione della scorta a Cullinan e Ruiz in seguito alla diffusione di foto e indirizzi delle loro abitazioni. E al farsa, segue il giallo…