A caccia di una vittima per la serata, la derubano e la violentano: arrestati (video)

In cerca di una preda da derubare, violentare, assoggettare ai loro voleri criminali: a Napoli una ragazza di 27 anni è stata seguita, braccata, bloccata, rapinata e abusata da due 33enni, di Grumo Nevano il primo, di Aversa il secondo.

A caccia di una vittima da stuprare e derubare

Crimini organizzati, perseguiti con intenzionalità e determinazione. La giovane era appena uscita dal lavoro, a notte fonda, era stata seguita in auto fin sotto casa dove, bloccata, è stata dapprima ripetutamente palpeggiata per poi essere rapinata di borsa e oggetti di valore. Per questo i carabinieri della compagnia Vomero hanno eseguito un fermo e un arresto a carico di due 33enni di Grumo Nevano e Aversa, ritenuti responsabili di rapina aggravata e violenza sessuale di gruppo. Secondo quanto emerso dalle indagini dei militari, il 33enne di Grumo Nevano aveva preso a bordo della sua auto, dalla stazione Garibaldi, due complici funzionali ai suoi intenti premeditati e messi a segno con lucida crudeltà, e poi i tre si erano messi alla ricerca di ”obiettivi facili”. Battuto il lungomare, poi Chiaia, erano infine saliti fino al Vomero.

Il branco trovato tranquillamente a bere o a casa propria

In giro per il quartiere collinare, individuata la vittima, dopo averla seguirla l’hanno aggredita vicino alla sua abitazione. Nel corso delle indagini sono stati identificati i due 33enni ed è stata sequestrata l’auto usata. Il primo degli aggressori è stato fermato all’interno di un pub del quartiere San Ferdinando dove è stato trovato a bere tranquillamente la sua pinta di birra con la compagna. Bloccato dai carabinieri ha dichiarato di essere – e di aver probabilmente agito – sotto l’effetto di crack. Il secondo è stato arrestato ad Aversa. Sono invece in corso le indagini per identificare il terzo complice. Tutti dovranno rispondere di rapina aggravata in concorso e violenza sessuale di gruppo. Ennesimo abuso violento perpetrato dal branco.