Usa, medico dona il rene a un collega malato. Il ringraziamento: «Sei un eroe»

Solidarietà in corsia: il primo caso di una donazione d’organo tra colleghi è avvenuta negli States. Come si legge sul  Mattino, un anestesiologo di 45 anni è stato salvato da una collega con la quale ha condiviso tante ore di lavoro in sala operatoria. La storia arriva dalla California: Brian Dunn, anestesiologo di 45 anni, in punto di morte per insufficienza renale è stato salvato dal gesto straordinario della collega Colleen Coleman. Gli ha donato il rene che gli ha salvato la vita. Il caso di una donazione d’organi tra medici, sembra essere il primo o tra i primi negli Stati Uniti, e sta facendo il giro dei social.

Usa, dona il rene al collega

Come riporta il Mattino, l’intervento è avvenuto al Hoag Hospital Newport Beach. Brian Dunn era stato sottoposto a chemioterapia da ragazzo ed aveva già ricevuto un trapianto di rene dalla madre 25 anni fa. Ma l’organo aveva smesso di funzionare. In lista d’attesa per un trapianto, Dunn era costretto ormai a quattro dialisi al giorno. Colleen Coleman, 51 anni, una volta scoperto che poteva essere un donatore per il collega, non ha esitato. Brian le ha donato degli orecchini di Tiffany a forma di rene e le ha scritto: «Colleen sei la risposta alle mie preghiere, un eroe».