Usa, Guardia Nazionale contro gli immigrati? La Casa Bianca smentisce

L’amministrazione Trump sta valutando la possibilità di utilizzare 100mila unità della guardia nazionale per fronteggiare l’emergenza degli immigrati irregolari. La notizia è stata diffusa dall’agenzia Associated Press e sarebbe contenuta in una bozza  dove si parla di impiego della guardia nazionale in 11 stati nell’ambito della stretta contro gli immigrati non autorizzati. Se la proposta verra’ attuata, darebbe vita ad una mobilitazione senza precedenti delle forze dell’ordine nel contrastare l’immigrazione illegale e anche in territori lontani dalla frontiera con il Messico (punto nevralgico per gli ingressi di clandestini negli Usa), fino agli stati settentrionali di Portland e Oregon, o orientali come New Orleans e Louisiana. Se la proposta dovesse essere attuata chiamerebbe comunque in causa i governatori degli stati coinvolti che dovrebbero approvare la partecipazione all’operazione delle truppe sotto la propria competenza statale.

Il portavoce della Casa Bianca Sean Spicer ha però smentito la notizia: “Non è vero. 100% falso”, scrive sul suo profilo Twitter rinviando all’indiscrezione rilanciata dall’Associated Press.

Pochi giorni fa la notizia che il presidente Donald Trump aveva dato via libera a un’ondata di arresti degli agenti federali dell’Ice(Immigration and Customs Enforcement) che hanno colpito centinaia di immigrati senza regolare permesso di soggiorno.