Una melodia “nascosta” nell’Uomo Vitruviano: ecco la musica di Leonardo (video)

Ascoltare una musica “nascosta” nel manoscritto dell’Uomo Vitruviano, realizzato da Leonardo da Vinci sul finire del XV secolo, e messa in note da un artista contemporaneo. È l’esperimento artistico proposto all’interno della mostra “Lionardo’s Senses”, che sarà inaugurata domenica 26 febbraio, alle 17, nella Rocca dei Conti Guidi, sede del Museo Leonardiano a Vinci, in provincia di Firenze, dove la rassegna resterà aperta fino al 17 aprile.

Come nasce la melodia dell’Uomo Vitruviano

La musica è frutto di un esperimento dell’artista Alberto Marconcini, che firma la rassegna al Museo Leonardiano. Marconcini l’ha scritta con la musicista Alice Ulivi partendo dalla geometria dell’Uomo Vitruviano: attraverso le misure del corpo umano presenti nel manoscritto è stata estrapolata una spina dorsale numerica, trascritta poi su pentagramma e trasformata, quindi, in note e accordi.

Così suona la musica “di Leonardo”

«Ascoltando questa melodia – ha spiegato Marconcini – ognuno di noi avrà un proprio livello di emozione e commozione, perché stiamo ascoltando ciò che è nato dalla sapiente mente e dalle mani del genio vinciano e, addirittura fantasticando, possiamo arrivare a immaginarlo all’opera nel proprio laboratorio, allo studio delle sue innumerevoli e magnifiche opere».