Trump dileggia Schwarzy: preghiamo perché gli salgano gli ascolti in tv…

Il presidente americano Donald Trump ha esortato leader religiosi ed esponenti delle istituzioni a pregare per la crescita degli ascolti televisivi di Arnold Schwarzenegger. Intervenuto al National Prayer Breakfast, un evento annuale al quale partecipano tutti i presidenti con centinaia di invitati, il nuovo
capo della Casa Bianca ha iniziato il suo discorso di apertura sottolineando il suo “tremendo successo” come star dello show televisivo the Apprentice. “Sappiamo poi come è andata. Gli ascolti sono crollati. È stato un totale disastro” – ha proseguito Trump parlando del suo successore alla guida del programma, l’attore ed ex governatore della California Arnold Schwarzenegger -. “Voglio quindi pregare per Arnold, se possiamo, per questi ascolti”. Trump si era fatto introdurre sul palcodal produttore Mark Burnett, che lo aiutato a creare lo show. Trump aveva già sbeffeggiato via Twitter il suo successore televisivo quando era ancora presidente eletto. Schwarzenegger gli aveva risposto di concentrarsi sulle sfide della transizione verso la Casa Bianca.

Schwarzy: “Vengo io a fare il presidente”

E anche ora l’attore non è stato zitto. Prima il suo portavoce ha commentato che Schwarzenegger “prega perche il presidente Trump possa vedere crescere il suo tasso di popolarità”. Poi Schwarzy ha postato su Twitter un video in cui propone al presidente di invertire i ruoli. “Hey Donald – ha detto  – ho una grande idea. Perchè non ci scambiamo il lavoro, dato che tu sei così bravo in televisione. Io potrei prendere il tuo lavoro così la gente tornerà a dormire tranquilla”. Iscritto al partito repubblicano, Schwarzenegger è stato eletto per due mandati come governatore della California. Non può candidarsi alla presidenza perchè non è nato negli Stati Uniti. Nell’ultima campagna elettorale, Schwarzy sosteneva il governatore dell’Ohio John Kasich e non ha lesinato le critiche a Trump.