Terremoto, torna la paura. Scosse tra Spoleto e Terni: evacuate le scuole

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.7 è stata registrata in provincia di Perugia intorno alle 11. L’epicentro è stato localizzato tra Spoleto e Terni. Non si registrano danni. A seguito della scossa tutte le scuole delle due città sono state evacuate. Stessa decisione è stata assunta a Ferentillo, piccolo comune della Valnerina ternana, dove la scossa di breve durata è stata sentita in maniera intensa. La circolazione ferroviaria sospesa dalle 11 alle 12,35 fra Terni e Baiano dopo la scossa di terremoto. Lo hanno riferito le Ferrovie, spiegando che è stato rilevato un guasto al sistema di distanziamento, che proprio la scossa sismica avrebbe provocato. Sono in corso verifiche sull’intera tratta.

Scossa anche a Trento

Un terremoto di magnitudo 3.6 è stato registrato oggi con epicentro a tre chilometri da Vallarsa (Trento). Lo comunica l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia sul suo sito, precisando che l’epicentro è stato localizzato a una profondità di undici chilometri. Gli altri comuni più vicini all’epicentro sono in provincia di Vicenza. Nessuna egnalazione di danni a persone o cose. Più di duecento le chiamate alla centrale provinciale dei vigili del fuoco. La scossa, breve ma intensa, è stata avvertita soprattutto nelle varie frazioni del comune di Vallarsa, a Brentonico e in altre zone in quota della Vallagarina, nel sud della provincia.