Sondaggio per il nuovo soggetto di destra: “destra” no, “fiamma” sì

Tra due settimane si celebra il congresso di fondazione del nuovo soggetto sovranista di destra, risultato della fusione tra Azione nazionale e La Destra. Il congresso fondativo si svolgerà il 18 e 19 febbraio, mentre il giorno precedente i partiti di Gianni Alemanno e Francesco Storace decideranno di passare il
testimone alla nuova realtà. Che sta già prendendo forma on line, grazie al sondaggio sul sito www.creailtuomovimento.it. dal quale scaturirà nome e simbolo del partito o movimento. Già, perché anche quest’ultimo punto è oggetto specifico di una domanda fra le varie, alle cui risposte (la consultazione è ancora in fieri e il risultato finale è destinato a cambiare), è possibile accedere. E non mancano le sorprese. Intanto, il 53,2% contro il 46,8% di coloro che hanno risposto preferisce il sostantivo più collaudato: partito. E ancora: il 53% è contrario a inserire la parola “destra” nel nome, il 64,9% non vuole un richiamo ad Alleanza nazionale, così come il 49,6% (contro il 33,6%) e il 61,2% non vuole da un lato il simbolo di Azione nazionale e dall’altro quello della Destra come base per il nuovo simbolo.

Nel sondaggio di cerca anche il nome del partito

Sì, invece, alla Fiamma nel logo (con evidente riferimento al vecchio Msi) per il 56%, mentre una maggioranza del 47% boccia la fiaccola tricolore. Sul piano sostanziale, inoltre, mentre una maggioranza del 49,3% vuole un richiamo alla sovranità o al sovranismo nel nome, mentre il 50,7% si dice contrario a inserire la
parola “patria”, a cui è affezionato il 32,8% dei votanti. Sul sito sono anche consultabili le proposte di simbolo e nome finora pervenute: Movimento nazione Italia, Destra nazionale, Polo nazionale italiano, Destra sociale, Alleanza per l’Italia, Popolo sovrano, Italia repubblicana, La Destra nazionale, Movimento destra nazionale (con tre proposte diverse di logo), Azione destra nazionale.