Sondaggio: meno tre punti per il M5S. Un elettore su due è già in fuga

Dopo gli ultimi avvenimenti giudiziari che hanno riguardato la giunta Raggi, il M5s perderebbe tre punti passando dal 30 al 27%. Lo rivela un sondaggio commissionato da Porta a porta alla società di ricerche e sondaggi Ipr di Antonio Noto. Nella stessa rilevazione delle intenzioni di voto il Pd perderebbe un punto scendendo dal 30 al 29%, crescerebbero Lega dello 0.5% raggiungendo il 13.5% e Fi del 1.5% che si attesterebbe oggi anch’essa al 13.5%. Crescono nei sondaggi anche Sinistra Italiana di un punto (oggi al 4.5%) e Ncd dello 0.5% che ottiene il 3.5%. FdI, e Udc risultano stabili rispettivamente al 5% e 1%.

Dal sondaggio poi risulta che il 57% dell’elettorato dei 5stelle vuole che il movimento governi, mentre il 39% preferisce che svolga un ruolo di opposizione e controllo. Ma con quali partiti il M5S dovrebbe allearsi per governare? Sempre gli elettori 5stelle si dichiarano favorevoli ad una alleanza con la Lega nel 47% dei casi, con FdI nel 45% dei casi, con Sinistra Italiana nel 44% dei casi. Con il Pd il dato scende al 10% e con Forza Italia fa registrare il 5%.

Sempre riguardo alle vicende della giunta del Comune di Roma del sindaco Raggi il 50% degli elettori M5S ritiene che se non si trova la quadratura del cerchio nell’amministrazione capitolina in futuro potrebbe rivedere il proprio consenso al movimento.