Sicilia, Pif strepita contro Crocetta. Ma per caso si vuole candidare? (video)

E sulla scena politica irrompe Pif, il regista Pierfrancesco Diliberto, che ieri ha capeggiato a Palermo la rivolta dei disabili gravi contro la mancata assistenza da parte della Regione. Pif ha occupato con alcuni portatori di handicap gli uffici del governatore Crocetta e, dopo alcune ore, lo ha incontrato strappandogli la promessa che entro due mesi sarà garantita l’assistenza a 3600 disabili non autosufficienti. Sullo sfondo della vicenda l’ennesimo scoop delle Iene che hanno ripreso l’assessore alla Famiglia Gianluca Micciché mentre diceva a due fratelli tetraplegici che li avrebbe aiutati se loro avessero aiutato lui a restare in giunta. Un anno fa lo stesso Micciché, che nel frattempo ha rassegnato le dimissioni, aveva assicurato davanti alle telecamere delle Iene che si sarebbe occupato dell’assistenza ai fratelli Pellegrino. In poche ore è diventato virale il video in cui Pif alza la voce al telefono con il governatore Crocetta intimandogli di dimettersi se non troverà soluzione in tempi brevi l’emergenza della mancata assistenza ai disabili gravi. E con le prossime elezioni di giugno per il rinnovo dell’Ars e l’elezione del nuovo governatore (Crocetta nei sondaggi è bocciato da sette siciliani su dieci) la scelta di Pif  di vestire i panni di ultrà populista ha fatto pensare a una possibile candidatura. Pif non ne accenna nell’intervista odierna a Repubblica, afferma di essersi arrabbiato vedendo il servizio delle Iene (trasmissione per la quale ha lavorato) e promette che non ha intenzione di mollare: la pazienza è finita e la battaglia continua.