Sembravano velisti, erano migranti. Salvata anche una bambina (video)

Sembravano velisti, erano migranti. In 91, la notte scorsa, sono stati salvati lungo la costa pugliese, compresi 26 minorenni tra i quali anche una bambina di due mesi che è stata ricoverata in ospedale: il salvataggio è avvenuto nel canale d’Otranto da parte di militari della Guardia costiera di Gallipoli, Otranto e Leuca, in provincia di Lecce. Le attività di ricerca e soccorso, partite intorno a mezzanotte, dopo una segnalazione giunta alla Centrale operativa di Roma del Ministero dei Trasporti dalle autorità greche, sono state coordinate dalla Guardia costiera di Gallipoli. Le operazioni sono state rese particolarmente difficoltose dalla scarsa visibilità in mare. Alle 2.30 l’imbarcazione a vela con i migranti a bordo è stata avvistata dalle motovedette. I militari hanno accertato la presenza di 91 migranti di nazionalità iraniana, pakistana e afghana tra i quali 20 donne, 26 minorenni e 45 uomini. Una volta giunti nel porto di Otranto sono stati affidati alle cure del personale sanitario per le prime cure del caso. Solo per la bambina di due mesi è stato necessario il trasporto all’ospedale di Scorrano. Il pool della Procura di Lecce che si occupa di immigrazione clandestina ha sottoposto a stato di fermo due cittadini russi sospettati di essere gli scafisti.