Sei nazioni di rugby: Italia asfaltata (senza lottare) anche dall’Irlanda

Una dèbacle, peggio che nell’esordio, davanti al pubblico amico che ancora una volta aveva riempito lo stadio Olimpico di Roma nella speranza di un’impresa che non è arrivata. È arrivata invece la seconda sconfitta su due gare nel 6 Nazioni per l’Italrugby, gli azzurri guidati da Conor O’Shea hanno perso con un pesante 63-10 contro l’Irlanda. Prossimo impegno dell’Italia, che all’esordio aveva ceduto al Galles, la trasferta con l’Inghilterra il prossimo 26 febbraio.

L’Italia del rugby mai in partita

Nei primi 10 minuti di gioco regge il muro azzurro ma al 12′ è Earls a mettere a segno la prima meta per gli ospiti, trasforma Jackson, 7-0 Irlanda. L’Italia poco dopo alleggerisce il passivo grazie a un piazzato di Canna ma due minuti più tardi i verdi riprendono quota, dopo un’azione insistita capitan Heaslip serve Stander per la seconda meta poi trasforma dal solito Jackson: 3-14. Allunga il XV di Joe Schmidt, con il solito Earls che affonda sulla destra, e Jackson arrotonda, 21-3. Al 32′ meta tecnica per gli azzurri, trasforma Canna e l’Italia sale a 10 punti. Immediata reazione dell’Irlanda, nonostante il giallo a Ryan in 14 i verdi vanno in meta con Stander, il primo tempo si chiude 28-10. Nel secondo tempo in apertura Irlanda ancora in meta con il terza linea CJ Stander. Nella parte centrale della seconda frazione di gioco gli azzurri provano a reagire in più occasioni ma la difesa irlandese fa buona guardia. Al 67′ gli irlandesi trovano la sesta meta dell’incontro con il neo entrato Craig Gilroy. Successivamente il mediano di apertura Paddy Jackson trasforma la segnatura che vale il 10-42 in favore degli ospiti. L’Irlanda dilaga nel finale, al 72′ il secondo centro Garry Ringrose si inserisce in uno spiraglio lasciato aperto dalla difesa azzurra portando ancora avanti gli irlandesi nello score. Paddy Jackson centra i pali per la settima volta consecutiva nella propria partita per il 10-49. Negli ultimi dieci minuti l’Irlanda punisce ancora gli azzurri in due occasioni con Craig Gilroy che schiaccia l’ovale in meta al 78′ e all’80’. La trasformazione di Paddy Jackson chiude il match con il punteggio di 10-63 in favore degli irlandesi.