L’Espresso: da Romeo polizza da 30mila euro in favore di Virginia Raggi

Ancora uno scoop contro Virginia Raggi. La rivelazione giunge dall’Espresso che in un servizio scrive che Salvatore Romeo, “il fedelissimo di Virginia Raggi diventato capo della segreteria della sindaca lo scorso agosto”, un anno fa indicò un nuovo beneficiario, cioè la stessa Raggi, per alcune polizze vita da lui sottoscritte qualche tempo prima, con un investimento di 30 mila euro. ” Qualche mese dopo – scrive L’Espresso – è proprio la Raggi, diventata da poco sindaca di Roma, a promuovere Romeo triplicandogli lo stipendio”.

“La connection della polizza da 30 mila euro – scrive ancora il settimanale rischia ora di precipitare la Raggi e il suo pupillo in un nuovo, e più profondo, abisso. Politico e giudiziario. Perché evidenzia come la procedura borderline con cui Romeo è stato nominato segretario del primo cittadino (il funzionario capitolino, con uno stipendio da 39 mila euro lordi l’anno, si è prima messo in aspettativa e poi è stato riassunto dall’amica a 110 mila euro l’anno, scesi a 93 dopo polemiche di fuoco e l’intervento dell’Anac di Raffaele Cantone) si è realizzata in presenza di pregressi legami economici tra la sindaca e il suo collaboratore”. 
 
L’ultima parola sull’operazione finanziaria di Romeo spetta ora agli inquirenti che stanno valutando i suoi documenti bancari. L’Espresso spiega inoltre che Romeo “ha investito circa 100 mila euro su una decine di polizze vita. I cui beneficiari, ancora una volta, non sono parenti e cugini, ma altri soggetti. Tra cui politici e altri attivisti del movimento”.