Scattano le “purghe” grilline nel M5S: «Berdini deve dimettersi»

Scattano “le purghe” grilline. Non è senza conseguenze la ferita che si è di fatto aperta nei M5S alla guida di Roma. Il fattaccio che ha convoltto Paolo Berdini, Raggi e l’intervista choc dell’assessore all’Urbanistica sulla Stampa non lascia adito a interpretazioni, nonostante Berdini abbia rocambolescamente tentato di chiamarsi fuori. “Sono proprio sproveduti. Questi secondo me erano amanti”, è una delle tente “perle” che si possono leggere sulla Stampa per bocca di Berdini, come ha rapidamente confermato la direzione del quotidiano torinese. Dichiarazioni choc al cui confronto l’espressione “Raggi impreparata”, usata qualte rigo prima, sembra una carezza. Lo sfogo di Berdini  entra come una lama nella già vacillante giunta capitolina e nelle già marcate divisioni del movimento di Grillo. Berdini deve dimettersi è inevitabile, fa capire il consigliere capitolino del M5S, Enrico Stefano.

M5S alla deriva: Berdini deve dimettersi

Se l’assessore all’Urbanistica Paolo Berdini dovrebbe dimettersi dopo le esternazioni sulla sindaca di Roma Virginia Raggi?, è la domanda netta che gli viene rivolta senza giri di parole. Risposta:”Spero che questo lo valuti lui. E’ chiaro che quando c’è un gruppo si lavora in squadra, questo mi pare evidente“, scandisce  il consigliere capitolino del M5S Enrico Stefano. Riguardo ai termini delle frasi spese dall’assessore Berdini, chiarisce la sua posizione: “Sono esternazioni prive di fondamento, Virginia è assolutamente all’altezza della situazione lo ha dimostrato, lo sta dimostrando e lo dimostrerà in futuro – aggiunge Stefano – Noi siamo 29 consiglieri che lavorano a testa bassa per il bene della città, andiamo avanti compatti e coesi”. Compatti e coesi non è proprio la descrizione più adatta per descrivere la deriva dei 5 stelle che sta vivendo un momento surreale e tragicomico, un punto di non ritorno: mentre divampa il fuoco su  Berdini e il M5S si interroga sul da farsi, Beppe Grillo sul suo blog non rinunci al suo passato di comico e rilancia il post sui “#91successi di Virginia Raggi e del MoVimento 5 Stelle a Roma”. Più tragicomico di così… Senza dimenticare che Berdini è recidivo, protagonista di un altro fuori onda molto eloquente per dimostrare quanto Berdini si fosse messo di traverso rispetto alla Raggi sullo stadio della Roma, altra vexata questio. : “L’hanno presa sui denti”, ha detto il gongolante assessore. «Altro che compatti e coesi…».