Sacche di plasma umano in uno scatolone abbandonato: è giallo

Un furto di cui nion si era a conoscenza. Lo strano rinvenimento occasionale in uno scatolone abbandonato in un centro commerciale e, soprattutto, l’insolita refurtiva trovata dove non avrebbe mai dovuto essere: sono questi gli elemtni del giallo che stanno tentando di risolvere gli investigatori romani dopo l’inconsueto rinvenimento… 

Sacche di plasma umano in uno scatolone 

Tutto si è verificato ieri: alcuni agenti della Polizia di Stato operativi nel commissariato Fiumicino, in servizio nei pressi di un centro commerciale nella zona di Ponte Galeria, stavano effettuando alcuni controlli di routine quando la loro attenzione è stata attirata da uno scatolone abbandonato in strada. Avvicinatisi con tutte le opportune precauzioni, gli agenti hanno aperto con molta cautela lo scatolone trovando all’interno alcune sacche di plasma umano destinate ad un ospedale della Capitale.

La refurtiva affidata all’ospedale a cui era destinata 

Immediate sono scattate le indagini per risalire alla provenienza di quanto insolitamente rinvenuto, indagini nel corso delle quali è emerso che le sacche erano stato rubate da un camion, durante una breve sosta effettuata dal mezzo in un’area di servizio sulla Roma-Fiumicino. Di più, al momento, non è ancora dato sapere. La singolare refurtiva è stata quindi recuperata e successivamente affidata al responsabile del reparto trasfusione del nosocomio capitolino a cui era destinata prima del furto, ospedale che conserverà il materiale in modo idoneo anche in vista degli ulteriori accertamenti che si dovessero rendere necessari. Proseguiranno, nel frattempo, le indagini per individuare i responsabili dello “strano” quanto misterioso furto…