Roma, shopping in centro con banconote false: arrestati due fratelli

Evidentemente non hanno mai visto La banda degli onesti, l’intramontabile commedia diretta nel ’56 da Camillo Mastrocinque, con Totò, Peppino De Filippo e Giacomo Furia restii e terribilmente intimoriti nel tentativo di smerciare le prime banconote contraffatte: se così fosse stato, infatti, i due fratelli di Casal di Principe di 19 e 25 anni, non si sarebbero fatti beccare in flagrante dai carabinieri di una centrale operativa nel centro di Roma, indotti a fermare i due durante una normale operazione di controllo sul territorio dall’atteggiamento un po’ troppo disinvolto con cui la coppia di giovani falsari in trasferta romana entrava e usciva dalle più esclusive e costose boutique del centro capitolino.

Shopping in centro con banconote false

Acquisti costosi e a profusione: uno shopping compulsivo che ha destato i sospetti dei militari in zona che hanno voluto vederci chiaro. Fermati mentre indugiavano davanti una vetrina dell’ennesimo negozio da saccheggiare a suon di denaro falso, i fratelli sono stati sorpresi in possesso di 10 banconote da 50 euro riportanti tutte lo stesso numero di matricola. A quel punto, sequestrato il resto del denaro fasullo in loro possesso, i due ragazzi sono stati trattenuti in caserma in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo: dovranno rendere conto della fabbricazione e diffusione di denaro contraffatto. Per un po’, insomma, niente più shopping in centro…