Raggi-gate, Pignatone: «Dalla Procura nessuna notizia coperta da segreto»

Raggi-gate, interviene la Procura. «Con riferimento all’interrogazione parlamentare del senatore Gasparri preciso che, come ovvio, la Rrocura di Roma non ha dato alcuna notizia coperta da segreto investigativo». Lo scrive in una nota il Procuratore della repubblica di Roma Giuseppe Pignatone.

«La Procura – spiega Pignatone – ha comunicato nel corso del tempo al Comune di Roma Capitale, su richiesta del commissario straordinario,  prefetto Francesco Paolo Tronca, e del sindaco, Virginia Raggi, come  anche ad altri enti pubblici su loro richiesta, informazioni su atti e procedimenti non coperti da segreto investigativo ai sensi  dell’articolo 116 cpp».

«In particolare – precisa Pignatone -, per quanto riguarda Raffaele  Marra, in risposta a una richiesta in data 5 agosto 2016, è stato  comunicato in data 12 agosto 2016 che nei confronti di Marra non vi  erano iscrizioni suscettibili di comunicazioni, formula espressamente  prevista dall’art 116 bis Disp. att. cpp. e che comprende sia il caso  che non vi siano procedimenti pendenti, sia che risultino procedimenti coperti da segreto investigativo».