Picchia e minaccia la moglie davanti alla figlioletta: arrestato un polacco

L’appartamento completamente sottosopra, una donna sconvolta e in evidente stato confusionale, i postumi di una accesa discussione sfociata in una violenta aggressione: questo il drammatico scenario di fronte al quale si sono ritrovati gli agenti del Commissariato di Olbia dopo una chiamata allarmata arrivata poco prima al loro recapito.

Polacco picchia e minaccia la moglie davanti alla figlioletta

I poliziotti sono tempestivamente intervenuti alla periferia della città richiamati dalla denuncia fatta per telfono di una lite in famiglia, e sul posto hanno trovato una donna in evidente stato di agitazione che ha raccontato di essere stata picchiata dal marito davanti alla figlioletta. Appena giunti sul posto, gli agenti hanno soccorso la donna e non sono invece riusciti a trovare il marito che, dopo aver aggredito la moglie e messo a soqquadro l’appartamento, era scappato a bordo di una bicicletta. I poliziotti, hanno calmato la giovane e la bambina, suggerendo alla donna di andare all’ospedale per farsi medicare.

I poliziotti riescono ad arrestarlo solo al secondo tentativo

Un’ora dopo però, al suo rientro a casa, la vittima dell’aggressione appena medicata e confortata, ha trovato ad attenderla il marito che, in evidente stato di ebbrezza alcolica, ha iniziato nuovamente ad inveire contro di lei, cercando di colpirla per l’ennesima volta. A quel punto la donna, terrorizzata, è scappata e si è rinchiusa in macchina, da dove ha chiamato nuovamente la polizia che, immediatamente intervenuta, ha fermato l’uomo che è stato arrestato e trattenuto nelle camere di sicurezza a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa della convalida. Ora il recidivo dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia ed atti persecutori.