Parigi, rivolta contro la polizia per un ragazzo volentato col manganello (video)

I poliziotti picchiano un giovane manifestanti dopo averlo fatto mettere al muro, gettato a terra e colpito a manganellate, secondo alcuni testimoni anche “violentato” con la stessa arma. E il quartiere di Aulnay-sous-Bois, alla periferia di Parigi, accanto all’aeroporto Charles De Gaulle, diventa un inferno: auto e ristoranti dati alle fiamme, elicotteri in volo, 26 persone arrestate. Per il terzo giorno i giovani di Alnauy protestano contro l’aggressione di cui è stato vittima Théo, 22 anni. Tre poliziotti sono indagati per violenze, uno per stupro. «Mi insultavano in ogni modo, mi hanno gridato negro, puttana, mentre mi picchiavano», ha denunciato il ragazzo picchiato e forse violentato col manganello. Ricoverato d’urgenza, Théo è stato operato. Poche ore dopo è stato diffuso il video che mostra l’aggressione dei quattro poliziotti. La polizia si difende negando la violenza sessuale ed parla di «incidente involontario» con il manganello. 

Ecco il video del pestaggio e a seguire della rivolta nel quartiere di Parigi