Milano, 14enne colpito da meningite. Vaccinazione per 200 studenti

Le analisi lo hanno confermato: è stato il meningococco C a contagiare il 14enne di Segrate ricoverato all’ospedale San Raffaele di Milano. Lo comunica l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, sottolineando che le condizioni del ragazzo colpito da sepsi meningococcica “sono stabili, anche se rimane in prognosi riservata”.
“Come accaduto per l’Istituto Curie Sraffa in seguito al decesso di una docente – ricorda Gallera – anche agli studenti dell’Istituto Pavoniano Artigianelli di Milano, frequentato dal ragazzo, sarà offerta la vaccinazione in un ambulatorio dedicato. Entro i prossimi giorni ai 200 alunni saranno comunicate le modalità per accedere alla vaccinazione antimeningococcica quadrivalente ACW135Y. Per chi è già stato vaccinato per il meningococco C si tratterà di un richiamo – precisa l’assessore – per gli altri sarà un’unica dose necessaria a garantire la copertura per tutti i ceppi”.

Solo pochi giorni fa a Milano si sono registrati due casi mortali: quello della professoressa Vittoria Patti e della mamma 49enne di Truccazzano Clara Arrigoni, oltre a  due bimbe di sette mesi, ricoverate in gravi condizioni in ospedale. In tutta Italia, come anche in Lombardia, è corsa ai vaccini, con i centralini sono stati presi d’assalto, anche per effetto degli sconti promessi dalla regione Lombardia, I milanesi devono contattare lo 02.999599 da cellulare e comporre l’800.638638 da rete fissa, dalle 8 alle 20, da lunedì a sabato.